Sicurezza nel cantiere stradale: quali sono i rischi e le soluzioni?

Sicurezza nel cantiere stradale: quali sono i rischi e le soluzioni?

La questione della sicurezza sul lavoro è uno dei temi caldi odierni.

Questo argomento deve essere pian piano sviluppato e affrontato tenendo conto delle sue peculiarità, delle sue variabili ambientali legate alla tipologia precisa del lavoro che volta in volta andremo ad analizzare.

Il cantiere stradale rappresenta un caso molto interessante da studiare, per le sue criticità specifiche legate:

  • al luogo in cui è situato
  •  ai macchinari utilizzati
  • alle sostanze con cui si può venire a contatto

Il Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro emanato con il Decreto Legislativo del 8/4/2008 n.81, in particolare i suoi articoli 18, 19 e 20 contengono le norme da osservare all'interno di un cantiere stradale che riguardano gli obblighi di tutti gli individui che si avvicendano in questo luogo specifico di lavoro, cioè del commitente, del datore di lavoro, del preposto, dei lavoratori e delle imprese affidatarie.

Tutto questo materiale legislativo è posto a servizio della prevenzione dei rischi che possono mettere a repentaglio una tranquilla giornata lavorativa, si può perciò considerare come una mappa su cui orientare l'organizzazione e la disposizione del cantiere.

Se per l'appunto fare prevenzione sembra l'unica via di scampo per combattere l'aumento vertiginoso di perdite di vite umane sul posto di lavoro registrata nell'ultimo anno; un ambiente duro come il cantiere stradale deve essere ampliamente esplorato e valutato per i suoi rischi.

Per voi sono qui riportati i pericoli più frequenti:

  • L'investimento da parte di mezzi in movimento interni o esterni al cantiere è sicuramente uno dei più importanti.

L'apposita segnaletica è una soluzione creata proprio per delimitare i movimenti dei diversi mezzi e per avvertire tempestivamente la presenza di individui nelle vicinanze. Queste misure prese singolarmente sono insufficienti per questo si può utilizzare un tipo di abbigliamento ad alta visibilità, confezionato con un pesante tessuto poliestere/cotone che rafforza i punti più delicati . Il giallo fluorescente con le bande riflettenti offre il livello massimo di visibilità nelle condizioni più buie per garantire l'incolumità di ogni singolo lavoratore presente nel cantiere.

  • I lavori in ambienti confinati sono a pericolo di asfissia o di esposizione a sostanze pericolose, i mezzi per difenderci a nostra disposizione possono essere le tute anti fungine, in grado cioè di ostacolare e combattere lo sviluppo di funghi parassiti e le infezioni che possono provocare, risultato possibile grazie al materiale con cui vengono fabbricate le tute che permettono di essere traspirabili. Oltre alle tute, indumenti importanti sono le mascherine antifumo/antipolvere che si suddividono per grado in base al livello di pericolosità dei materiali respirati. Essenziali sono anche gli occhiali e le mascherine da saldatura per la protezione dei vostri occhi dall'impatto di materiale chimico, polveroso e frammenti di metallo fuso e l'uso dei guanti specifici per la protezione delle mani.

 

  • Essere colpiti da sassi o dalla caduta di materiale dall'alto, per difendersi sono indispensabili questi 2 indumenti: il casco di sicurezza, per un'adeguata protezione del capo (disponibili anche in colori che assicurano inoltre la visibilità) e di calzature antinfortunistiche con puntale in composito nelle calzature più leggere o in acciaio.
  • Le condizioni climatiche avverse o l'esposizione a radiazioni solari possono influire negativamente sulla salute dei lavoratori, si corre ai ripari adottando indumenti idrorepellenti ed impermeabili e cappellini parasole con visiera ad alta visibilità.
  • I rumori e le vibrazioni causano inquinamento acustico, molto dannoso per l'individuo. Sono necessari gli otoprotettori, quali cuffie e tappi, da imporre ai lavoratori nelle posizioni più a rischio, impegnati per esempio nell'uso di un martello pneumatico.

Gli strumenti di supporto qui sopraelencati sono tutti da riferirsi solo ed esclusivamente a materiali conformi alle norme europee vigenti che stabiliscono dei requisisti minimi standard.

Questo piccolo prontuario sulla salvaguardia del lavoratore nel cantiere stradale, che unisce nozioni teoriche a consigli pratici, ha come scopo informare tutti coloro che lavorano nel settore su cosa si può e si deve fare per garantire la sicurezza sul posto di lavoro.

Il nostro è un timido tentativo di contribuire alla costituzione di una nuova cultura della sicurezza che in Italia ancora arranca a concretizzarsi.

Ideashopadria offre una fornitissima gamma di attrezzature e abbigliamento professionale, dandovi la possibilità di scegliere e confrontare le migliori marche del settore e le loro offerte per soddisfare ogni vostra esigenza.

 

 

Vai all'articolo successivo:Sicurezza? Comincia dai tuoi piedi.
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image