Contenuto cassetta pronto soccorso aziendale: cosa non deve mancare

15 Agosto 2022
Contenuto cassetta pronto soccorso aziendale: cosa non deve mancare

La sicurezza prima di tutto e il contenuto della cassetta di pronto soccorso tenuta in azienda, rappresenta uno dei presidi maggiori per la sicurezza dei lavoratori, oltre che un preciso obbligo per i datori, anche in base al tipo di attività produttiva devono prevedere una cassetta di pronto soccorso con alcuni oggetti precisi al proprio interno.

Ci sono normative precise che devono essere rispettate, per non incorrere in multe salate.

Vediamo cosa deve contenere la cassetta di pronto soccorso in azienda, e quali sono gli estremi del regolamento riguardo questa misura di sicurezza obbligatoria sul lavoro.

La cassetta di pronto soccorso: normativa

Prima di vedere nel dettaglio cosa deve contenere la cassetta, diamo un'occhiata rapida alla norma che ne regolamenta il contenuto.

La cassetta di pronto soccorso è un presidio di sicurezza, i cui contenuti minimi sono stabiliti ai sensi dell'articolo 45 del D.Lgs 81/2008, una legge che specifica anche le differenze tra le varie aziende, per adempiere a questa regola così fondamentale.

Le varie aziende, in questa formulazione di legge, vengono suddivise secondo tre criteri:

  1. Tipo di attività svolta;
  2. Numero di lavoratori impiegati;
  3. Fattori di rischio insiti nella mansione svolta.

Sulla base di questi parametri si possono dividere le aziende in tre tipologie: A, B, C. Possiamo affermare senza dilungarci troppo in tecnicismi che le aziende A e B si riferiscono ad aziende con molti dipendenti (si parla di un cifra superiore a 3), mentre le aziende C sono quelle più piccole.

Le aziende devono, quindi, consultare gli allegati inseriti nel DM 388 del 2003, per valutare quale delle cassette di pronto soccorso sia obbligatoria sul luogo di lavoro.

Vi sono due allegati complessivamente, quindi due tipi di cassette che vanno abbinate alla tipologia di azienda: diciamo subito che le aziende A e B devono attenersi al contenuto di cassetta inserita nel primo allegato, mentre quella di tipo C deve attenersi all'allegato 2, che contiene l'obbligo di alcuni oggetti nella cassetta.

Cassetta pronto soccorso cosa deve contenere

Andiamo a conoscere nel dettaglio cosa contengono le cassette dei due allegati.

Per l'allegato A nella cassetta di pronto soccorso ci deve essere:

  • 5 paia di guanti sterili monouso;
  • 1 visiera paraschizzi;
  • 1 flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 1 litro;
  • 3 flaconi di soluzione fisiologica (sodio cloruro - 0, 9%) da 500 ml;
  • 10 compresse di garza sterile 10 x 10 in buste singole;
  • 2 compresse di garza sterile 18 x 40 in buste singole;
  • 2 teli sterili monouso;
  • 2 pinzette da medicazione sterili;
  • 1 confezione di rete elastica di misura media;
  • 1 confezione di cotone idrofilo;
  • 2 confezioni di cerotti di varie misure pronti all'uso;
  • 2 rotoli di cerotto alto cm. 2,5;
  • 1 paio di forbici;
  • 3 lacci emostatici;
  • 2 confezioni di ghiaccio istantaneo;
  • 2 sacchetti monouso per la raccolta di rifiuti sanitari;
  • 1 termometro;
  • 1 apparecchio per la misurazione della pressione arteriosa.

Per l'allegato B il contenuto minimo cassetta pronto soccorso è:

  • 2 paia di guanti sterili monouso;
  • 1 flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 125 ml;
  • 1 flacone di soluzione fisiologica (sodio cloruro 0,9%) da 250 ml;
  • 1 busta di garza sterile 18 x 40 in buste singole;
  • 3 buste di garza sterile 10 x 10;
  • 1 pinzetta da medicazione sterile monouso;
  • 1 confezione di cotone idrofilo;
  • 1 confezione di cerotti di varie misure;
  • 1 rotolo di cerotto alto cm 2,5;
  • 1 rotolo di benda orlata alta cm 10;
  • 1 paio di forbici;
  • 1 laccio emostatico;
  • 1 confezione di ghiaccio istantaneo;
  • 1 sacchetto monouso per la raccolta di rifiuti sanitari;
  • le istruzioni sul modo di usare i presidi suddetti e di prestare i primi soccorsi in attesa del servizio di emergenza.

Resta solo una cosa da specificare riguardo al cosa mettere nella cassetta del pronto soccorso, la posizione della cassetta stessa, che deve essere sempre visibile e ben segnalata all'interno del posto di lavoro.

Vai all'articolo precedente:Steccobenda: come si usa e quali tipi esistono
Vai all'articolo successivo:Lavaocchi di emergenza: normativa e manutenzione
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni il 10% di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su