Lavori in giardino a settembre: come curarlo e cosa piantare

Lavori in giardino a settembre: come curarlo e cosa piantare

Passata l'estate per gli amanti del giardinaggio è tempo di pensare a quali lavori fare in giardino a settembre per vedere il proprio prato sempre curato e colorato anche nel periodo autunnale. La cura del giardino a settembre è infatti importante proprio per non perdere la bellezza e i colori del giardino estivo, e per farlo si dovrà valutare bene quelle che sono le piante giuste da inserire nel contesto del nostro prato, e quali lavori sono necessari per averle al massimo del loro splendore.

Ecco quindi i consigli per le nostre operazioni di giardinaggio a settembre, con un occhio di riguardo ai fiori e alle piante più belle e adatte, da coltivare nel mese che ci conduce alla stagione autunnale.

Lavori in giardino mese di settembre

Settembre è un mese molto propizio per le operazioni sui nostri giardini e orti privati. Le giornate sono miti e ancora lunghe, e permettono quindi di occuparci con estrema comodità di tutte le operazioni necessarie. Inoltre piantare durante le settimane settembrine permette agli apparati radicali della pianta di sfruttare il calore immagazzinato dal terreno nei mesi estivi, che unito alla freschezza atmosferica stimola la crescita rigogliosa della pianta: si dice infatti che chi pianta a settembre guadagna in pratica una stagione, riuscendo a portare a primavera piante con apparati radicali già ben strutturati, in grado di garantire una vita sana alla pianta.

Durante queste settimane è buona regola controllare prima di tutto quelle piante che hanno maggiormente sofferto il grande caldo estivo, o quelle che hanno concluso il loro ciclo vegetativo annuale. Di queste possiamo raccogliere i semi per spargerli a dimora la stagione successiva. Nei giorni di settembre è inoltre consigliato prendersi cura particolare del manto erboso del giardino, andando a completare le concimazioni dopo l'interruzione della stagione calda valutando la possibilità di interventi di risemina e diserbo selettivo per le zone che non hanno un risultato soddisfacente. 

Si dovranno poi preparare in queste settimane le aiuole con bulbose a fioritura primaverile, che se inserite a dimora in questo mese su terreno soffice non soffriranno le rigide temperature invernali. Il concetto di preparazione del giardino è estremamente importante, perché sapere cosa fare in giardino a settembre permette di porre le basi per un giardino primaverile rigoglioso e fiorito. Sbagliare alcune mosse in quelle settimane potrebbe compromettere il risultato della primavera successiva. Questo mese è ideale anche per preparare e mettere a dimora nuove piante, alberi e arbusti, oppure per preparare le talee che, avendo un apparato ancora debole sono sensibili all'essiccamento, e vanno quindi impostate nella seconda metà del mese avendo cura di porle in zone non troppo esposte al caldo e con un livello di umidità del terreno sempre elevato.

Cosa piantare a settembre in giardino

Vediamo allora, dopo aver passato in rassegna i lavori fondamentali da fare, quali sono le piante e i fiori da piantare in giardino a settembre.

Come accennato in precedenza settembre è un buon mese per la preparazione delle piante primaverili. Le specie bulbose quindi sono già impostabili in questo periodo e tra queste ricordiamo:

  • ciclamino,
  • fritillaria (avendo cura di porlo ad almeno 10 cm di profondità),
  • geranio tuberoso,
  • lupino,
  • delphinium,
  • bergénia,
  • colombina,
  • agastache,
  • serpentino.

Oltre a queste, tra i lavori in giardino a settembre si potrà eseguire la semina di fiori biennali o perenni (come mughetto, peonie e hemerocallis) che saranno destinati a spuntare nella successiva primavera.

Che fiori piantare nel giardino a settembre

Come già visto anche le talee di alcune piante sono particolarmente indicate per i mesi di settembre e nello specifico si potranno impostare specie come:

  • roseti,
  • gerani,
  • agerre,
  • alisso (canestro d’oro),
  • anthemis,
  • garofani.

Anche gli arbusti da giardino trovano alcune specie da poter piantare e moltiplicare in settembre con risultati apprezzabili. Per eseguire questa operazione basterà trapiantare alcuni steli di gambi della pianta, della misura di 10-15 cm massimo, su di un substrato molto sciolto. Prima di trapiantarle si dovranno però togliere le foglie dalla parte inferiore del ramo per garantire una crescita corretta della nuova pianta. Le tipologie su cui svolgere questa operazione a settembre sono:

  • salvione,
  • piracanta,
  • berberis,
  • mirtilli dalle foglie sempreverdi,
  • skimmia

Vi sono inoltre altre specie, soprattutto di fiori a settembre in giardino, da piantare in questo momento proprio per le peculiarità climatiche del periodo, che prevedono una temperatura esterna più mite, unita ad un terreno ancora caldo e umido che aiuta non poco la crescita forte delle radici. Ecco una breve lista con moltissimi fiori conosciuti che si possono trovare in molti giardini e fanno la felicità degli amanti del giardinaggio:

  • tulipani, (facendo attenzione a distanziarli di almeno 15 cm l'uno dall'altro)
  • narcisi,
  • calendule (da piantare in posti soleggiati e riparati dal vento)
  • papaveri,
  • margherite,
  • viole (che inizieranno a fiorire già nel mese di febbraio)
  • iris (anche in vaso purché distanziati di 5 cm e al riparo dalle gelate dei mesi successivi)
  • gigli
  • campanule
Vai all'articolo precedente:Potatura melograno: come e quando farla
Vai all'articolo successivo:Potatura agrumi: come farla e in che periodo
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image