Come fare l'impianto elettrico del trattore: tutti i passaggi

Come fare l'impianto elettrico del trattore: tutti i passaggi

Il trattore è un mezzo di lavoro fondamentale per un agricoltore e può capitare che per un guasto l’impianto elettrico possa saltare e lasciare il lavoratore in un bel guaio. Cosa fare in questi casi? Attendere che venga un esperto ad aggiustare l’impianto elettrico trattore sarebbe la soluzione migliore, ma quando non c’è tempo e un lavoro deve essere ultimato si può intervenire seguendo alcune semplici indicazioni.

Decidere di fare da se l’impianto elettrico di un trattore significa anche risparmiare sui costi di un intervento che spesso sono abbastanza elevati. Se sei un appassionato del fai da te ecco come fare impianto elettrico trattore e far funzionare perfettamente il tuo mezzo agricolo.

Come rifare impianto elettrico trattore

Effettuare il cablaggio impianto elettrico trattore non è difficile, basta seguire lo schema impianto elettrico trattore. Puoi facilitare l’operazione scegliendo cablaggi dotati di fusibile di protezione generale e schema semplificato di montaggio per una semplice installazione.

In un impianto trattore la batteria alimenta direttamente il motorino d'avviamento ma se guardi bene lo schema, dal motorino d'avviamento parte anche un altro filo che porta tensione ad un interruttore generale delle luci che serve per accendere fanali, spie e frecce.

Guardando bene lo schema impianto elettrico frecce trattore bisogna controllare l'intermittenza se supporta tutte le lampadine assieme. In genere sopra c'è scritto il carico massimo in watt e per far funzionare 4 frecce di 21w x 4 occorrono almeno 84 w. Per far funzionare le frecce dovresti bypassare l'interruttore delle frecce con un altro interruttore che le comanda simultaneamente.

Bisogna specificare che in genere il classico relè intermittenza ha tre contatti più ovviamente un positivo protetto da fusibile adeguato, l'uscita intermittente che andrà collegata ad un deviatore a tre posizioni (freccia DX, neutro, freccia SX) e lampada spia (posizionata sul cruscotto in posizione visibile).

Il relè intermittente possiede un carico massimo di corrente da non superare e se questo accade potrebbe lampeggiare velocemente e bruciarsi in poco tempo, ma lo stesso può accadere per il fusibile di protezione.

Per quanto riguarda l’impianto luci trattore esistono Kit già pronti per facilitare l’installazione. Puoi infatti eseguire facilmente il montaggio kit luci per trattore scegliendo la tipologia universale che si adatta a qualsiasi modello e comprende direzioni-posizioni-stop e presa per il rimorchio.

Impianto luci rimorchio trattore

Per effettuare un impianto elettrico fanali trattore è necessario fare i collegamenti elettrici con ogni singolo connettore delle prese a 7 vie poste normalmente dietro al trattore. Per effettuare il collegamento fari trattore leggere i numeri e le sigle che si trovano vicino ad ogni connettore che sono in genere i seguenti: 54 – stop, 31 – massa, 58R - luce rossa, 58L - luce rossa, L - freccia sinistra, R - freccia destra.

Sui rimorchi il cavo in genere ha solo 5 fili, per cui i fanalini rossi vanno collegati entrambi allo stesso connettore, mentre dal trattore escono i due fili separati per il faro destro e per quello sinistro.

Montaggio fari supplementari trattore

Per effettuare il montaggio fari supplementari trattore dobbiamo conoscere le correnti in gioco partendo dai dati delle lampadine. Supponendo di voler montare delle lampadine da 12V e 48W e supponendo di voler montare 2 fari, la corrente complessiva del sistema è 4A + 4A = 8A. Il fusibile deve essere scelto in modo da supportare la corrente totale e in questo caso uno adatto può essere maggiore o uguale a 10A.

La presenza del fusibile non è indispensabile per far funzionare l'impianto, ma è fondamentale per la sua sicurezza. Infatti, la presenza del fusibile evita i sovraccarichi causati ad esempio da cortocircuiti.

La sezione del cavo che porta una decina di Ampére deve essere di almeno 1.5mm². Anche il circuito di potenza del relè deve poter supportare la stessa corrente, per cui bisogna scegliere un relè in grado di portare da 8A in poi. Ovviamente il relè deve essere progettato per la tensione di 12V. Se vuoi, puoi anche eliminare il relè, ma devi disporre di un interruttore capace di portare una decina di Ampére.

Poiché interruttori di questo tipo hanno dimensioni abbastanza grandi potresti avere dei problemi logistici o anche estetici. Invece, usando il relè puoi montare un interruttore di dimensioni anche abbastanza limitate. A questo punto puoi scegliere l'interruttore da montare sul cruscotto, e puoi scegliere qualunque tipo, senza che abbia requisiti particolari.

Come collegare lampeggiante trattore

Il lampeggiante nel trattore è obbligatorio, può essere giallo o arancione e amovibile ma deve essere usato solamente quando il mezzo circola su strada con attrezzatura portata o semiportata sia anteriormente che posteriormente insieme ai pannelli di segnalazione.

Per collegare lampeggiante trattore basta collegare il filo alla batteria inserendo un relè che supporta la corrente e un interruttore che permette di accenderlo e spegnerlo.

Come vedi, fare un impianto elettrico nel trattore non è difficile, basta basarsi sullo schema e seguire le indicazioni date sopra.

Vai all'articolo precedente:Messa in sicurezza trattori agricoli: tutto quello che devi sapere
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image