Levigatrice orbitale: a cosa serve e come funziona questo strumento

Levigatrice orbitale: a cosa serve e come funziona questo strumento

La levigatrice orbitale è un attrezzo tra i più comuni ed utilizzati per i semplici lavori di fai da te, anche a livello basilare. Ma per trarre il massimo da questo strumento è utile capirne il funzionamento oppure più semplicemente sapere cosa vuol dire levigatrice orbitale nello specifico.

L'importante è non cadere nell'errore di utilizzare un singolo tipo di levigatrice per ogni differente superficie da lavorare, per non rischiare di rovinare il materiale su cui andiamo ad agire, sia esso legno, vetro, pietra o ferro.

Ma oltre al materiale anche il momento della lavorazione è fondamentale, perchè se siamo nelle fasi iniziali del lavoro, avremo magari bisogno di asportare una maggiore quantità di materiale, mentre nelle fasi finali ci dovremo concentrare sulle rifiniture e gli angoli della nostra superficie. 

Con questo articolo andremo a scoprire a cosa serve e come usare una levigatrice orbitale, e da cosa si differenzia da altri modelli di levigatrice in commercio.

Come funziona una levigatrice orbitale

Questo particolare tipo di levigatrice prende il nome dal movimento compiuto dal suo platorello, che per l'appunto si muove in maniera orbitale. Non si deve confondere con una levigatrice con la base abrasiva tonda che compie un movimento rotatorio, perchè il modello orbitale non ruota su se stessa, ma rispetto all'asse della levigatrice. Pertanto il suo movimento è più simile ad un'oscillazione piuttosto che ad una rotazione.

Funzionamento levigatrice orbitale

La levigatrice orbitale funziona come altri tipi di strumenti simili in commercio, ma consente di regolare in maniera più precisa la velocità di abrasione con cui vogliamo approcciare la superficie in questione. Questo è possibile in alcuni modelli su cui possiamo agire direttamente sul numero di giri (orbite) da far compiere al platorello, indipendentemente dalla sua forma e dal foglio abrasivo selezionato. Oltre a questa caratteristica il suo funzionamento non è diverso da altri modelli levigatrice, con alcuni optional utili come l'aspirazione del materiale di risulta della levigazione.

A cosa serve la levigatrice orbitale

Non serve sapere il funzionamento di una levigatrice orbitale se non si capisce nel dettaglio a cosa serve. Questo tipo di levigatrice ha acquisito una crescente quota di mercato per le sue caratteristiche di estrema precisione nell'azione di levigatura. 

Infatti vengono utilizzate per levigare le superfici più fini e delicate, mentre per quelle grezze sarà più utile una levigatrice a nastro con le opzioni di velocità selezionabili.

Oltre a questo vengono utilizzate per asportare piccole porzioni di materiale, differenziandosi da quelle roto-orbitali che oltre all'oscillazione garantiscono anche un movimento rotatorio aumentando di molto la forza abrasiva.

Quindi ricapitolando, una levigatrice orbitale è utile per lavori di maggiore precisione o di rifinitura, e risulta più leggera nell'azione levigante rendendola particolarmente adatta per superfici come il legno.

Inoltre rispetto ad una levigatrice a nastro, permette di variare la forma del platorello che agisce sulla superficie, adattandosi anche all'installazione di fogli abrasivi angolari, permettendoci la maggiore precisione possibile se stiamo scartavetrando, ad esempio, una finestra oppure una porta.

Levigatrice orbitale: come si usa

Sapere come si usa una levigatrice orbitale è importante in relazione a quello che dobbiamo fare. Esistono quelle a forma rettangolare ottime per le superfici piane di grandi dimensioni. Alcune invece esaltano le caratteristiche più peculiari di questa tipologia di levigatrice.

Proprio per le sue caratteristiche di estrema precisione, per usare una levigatrice orbitale non è necessaria una forte pressione sulla superficie di lavoro. Inoltre molti di questi modelli sono pensati e costruiti su macchine di piccole dimensioni, che rendono molto maneggevole l'attrezzo nel suo complesso, che può essere impugnato anche con una sola mano.

Pertanto usare una levigatrice orbitale sarà utile, oltre che nelle situazioni di rifinitura o di precisione, anche per arrivare in zone scomode, che necessitano di uno strumento leggero e maneggevole.

Vai all'articolo precedente:Quale saldatrice inverter scegliere? I consigli per non sbagliare acquisto
Commenti:
2
    Dario
    27/04/2019 12:13
    Complimenti! Non ho mai letto un post così interessante!
    Ma.nì srl
    29/04/2019 12:01
    Grazie, ci fa piacere che le sia stato d'aiuto!
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image